I migliori libri del 2017

Si, è vero, manca ancora qualche giorno, ma dopo la miriade di articoli su “tot” libri da regalare a natale  che penso – spero – siano arrivati sotto il vostro albero, è giunto il momento di tirare le somme. Dopo attente letture e confronti vari sono riuscita a stilare una lista di libri eletti a furor di popolo; insomma, i migliori libri sfornati per il 2017.

 

paul-auster-4321
2017
Supercoralli
pp. 944 
€ 25,00
ISBN 9788806235017
Traduzione di Cristiana Mennella

 A volte per raccontare una vita non basta una sola storia. Il 3 marzo 1947, a Newark, nasce il primo e unico figlio di Rose e Stanley: Archie Ferguson. Da questo punto si dipanano quattro sentieri, le quattro vite possibili, eppure reali, di Archie. Campione dello sport o inquieto giornalista, attivista o scrittore vagabondo, le sue traiettorie sono diverse ma tutte, misteriosamente, incrociano lei, Amy.

 

 

 

 

mohsin-hamid-exit-west
2017
Supercoralli
pp. 160 
€ 17,50
ISBN 9788806233884
Traduzione di Norman Gobetti

Nadia e Saeed vogliono tenere in vita il loro amore giovane e fragile mentre la guerra civile divora strade, case, persone. Si narra, però, che esistano porte misteriose che conducono dall’altra parte del mondo, verso una nuova speranza… Mohsin Hamid ha scritto un romanzo tenero e spietato, capace di dare un senso a questi tempi di disorientamento e follia con la potenza visionaria della grande letteratura. Exit West è un libro venuto dal futuro per dirci che nessuna porta può piú essere chiusa.

 

 

 

hisham-matar-il-ritorno
2017
Supercoralli
pp. 256 
€ 19,50
ISBN 9788806216641
Traduzione di Anna Nadotti

Hisham Matar è il vincitore del premio Pulitzer 2017 nella categoria «Biography or Autobiography» con Il ritorno.

Nel marzo del 2012 Hisham Matar s’imbarca su un volo per la Libia. È il suo primo ritorno dopo trentatre anni nella terra color ruggine, giallo e verde intenso della sua infanzia, la terra che lo ha separato dal padre la notte del 1990 in cui Jaballa Matar venne sequestrato dal regime di Gheddafi, condotto nella terribile prigione di Abu Salim e poi fatto sparire. Il figlio Hisham ci accompagna in un viaggio lucido e struggente attraverso i luoghi di una memoria privata che è anche fardello collettivo di una nazione, alla ricerca di un padre perennemente vivo e morto al quale restituire almeno la certezza di un destino.

 

future-sex-emily-witt
Titolo originale: Future Sex
Traduzione: Claudia Durastanti
ISBN: 978-88-7521-653-5
Pagine: 242
Pubblicazione: mag 2017
19,00 €15%
16,15 €

A caccia di un nuovo vocabolario del corpo e degli affetti, la Witt intraprende allora un viaggio che spazia dalle prime agenzie di incontri virtuali al porno femminista, dagli orgasmi durante le sedute di yoga alle politiche sulla fertilità che restano pericolosamente retrograde, e lo fa con uno slancio empatico, con una scrittura intima e radicale degna delle più grandi interpreti della controcultura degli anni Sessanta.

 

 

 

 

i-love-dick-chris-kraus
Chris Kraus
I love Dick
ISBN 978-88-5451-383-9
Pagine 304
Euro 17,00

«Questo è il libro piú importante sugli uomini e sulle donne che l’ultimo secolo ci ha lasciato».
Guardian

«I Love Dick è uno dei più importanti libri mai scritti sull’essere donna».
Observer Magazine

«Uno dei piú esplosivi, rivelatori, laceranti e insoliti memoir mai portati sulla pagina».
Rick Moody

 

 

arminuta
2017
Supercoralli
pp. 176 
€ 17,50
ISBN 9788806232108

«Ero l’Arminuta, la ritornata. Parlavo un’altra lingua e non sapevo piú a chi appartenere. La parola mamma si era annidata nella mia gola come un rospo. Oggi davvero ignoro che luogo sia una madre. Mi manca come può mancare la salute, un riparo, una certezza».

Ci sono romanzi che toccano corde cosí profonde, originarie, che sembrano chiamarci per nome. È quello che accade con L’Arminuta fin dalla prima pagina, quando la protagonista, con una valigia in mano e una sacca di scarpe nell’altra, suona a una porta sconosciuta. Ad aprirle, sua sorella Adriana, gli occhi stropicciati, le trecce sfatte: non si sono mai viste prima. Inizia cosí questa storia dirompente e ammaliatrice: con una ragazzina che da un giorno all’altro perde tutto – una casa confortevole, le amiche piú care, l’affetto incondizionato dei genitori. O meglio, di quelli che credeva i suoi genitori.

 

otto-montagne
2016
Supercoralli
pp. 208 
€ 18,50
ISBN 978880622672

La montagna non è solo neve e dirupi, creste, torrenti, laghi, pascoli. La montagna è un modo di vivere la vita. Un passo davanti all’altro, silenzio, tempo e misura.
Lo sa bene Paolo Cognetti, che tra una vetta e una baita ambienta questo potentissimo romanzo. Una storia di amicizia tra due ragazzi – e poi due uomini – cosí diversi da assomigliarsi, un viaggio avventuroso e spirituale fatto di fughe e tentativi di ritorno, alla continua ricerca di una strada per riconoscersi.

 

 

ferrovia-sotterranea-whitehead
Traduzione di Martina Testa
 Data di uscita: ottobre 2017
 Collana: BIGSUR #22 
LIBRO
 ISBN: 978-88-6998-087-9
 Prezzo: 20.00 € 
 376 pagine

Nella Georgia della prima metà dell’Ottocento, la giovane schiava nera Cora decide di tentare la fuga dalla piantagione di cotone in cui vive in condizioni disumane, e insieme all’amico Caesar comincia un arduo viaggio verso il Nord e la libertà. Servendosi di una misteriosa ferrovia sotterranea, Cora fa tappa in vari stati del Sud dove la persecuzione dei neri prende forme diverse e altrettanto raccapriccianti. Aiutata da improbabili alleati e inseguita da uno spietato cacciatore di taglie, riuscirà a guadagnarsi la salvezza? Grazie alla brillante invenzione fantastica di una «ferrovia sotterranea», Colson Whitehead dà forma concreta all’e­spressione con cui si indica, nella storia degli Stati Uniti, la rete clandestina di abolizionisti che aiutavano gli schiavi nella loro fuga.

Con questo romanzo offre una testimonianza scioccante – e politicamente consapevole – dell’eterna brutalità del razzismo, e al tempo stesso dà vita a un’appassionante storia d’avventura che per ritmo e colpi di scena ricorda i western pulp di Quentin Tarantino, e che ha al centro una moderna e tenacissima eroina femminile. Unica opera degli ultimi vent’anni a vincere sia il National Book Award che il Premio Pulitzer, La ferrovia sotterranea è già destinata a diventare un classico.

“Il romanzo che ho letto più di recente è stato “La ferrovia sotterranea” di Colson Whitehead; ci ricorda come il dolore della schiavitù si trasmetta da una generazione all’altra, non solo in modi espliciti, e come cambi la mente e il cuore delle persone.”Barack Obama 

 

nel-guscio-mcewan
2017
Supercoralli
pp. 184 
€ 18,00
ISBN 9788806232740
Traduzione di Susanna Basso

«Potrei anche essere confinato in un guscio di noce e sentirmi il re di uno spazio infinito – se non fosse la compagnia di brutti sogni», lamentava l’Amleto shakespeariano. Recluso a testa in giú nel guscio materno, il narratore di questo thriller unico nel suo genere ha invece finito lo spazio a disposizione. Una certa dose di piaceri regali – del sublime Sancerre Chavignol sorbito attraverso il cordone, magari – può forse allietare la sua attesa. Ma non mancano i brutti sogni, con la madre e lo zio perversi e assassini che il destino gli ha dato in sorte. E dunque basta con gli indugi, è arrivato il tempo di scegliere: essere o non essere?

 

ragazze-elettriche-alderman
nottetempo-narrativa ISBN: 9788874526758
Data Pubblicazione: 29/08/2017

Naomi Alderman immagina un mondo dominato dalle donne, in cui gli uomini sono ridotti in semischiavitù. Le ragazze adolescenti hanno infatti sviluppato una sorta di energia elettrica capace di fulminare chiunque cerchi di molestarle.  Quattro personaggi ci guidano tra i diversi scenari sociali, politici, mediatici e confessionali che il rivoluzionario ribaltamento delle gerarchie e dei rapporti di genere ha innescato, raccontandoci come la diffusione della scintilla del potere femminile sia rapidamente degenerata nella depravazione.

 

racconto-ancella-atwood
Ponte alle Grazie – Narrativa
Collana: Scrittori 
Pagine: 400
Prezzo: € 15.00
In libreria dal: 1 Giugno 2017

In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno Stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Difred, la donna che appartiene a Fred, ha solo un compito nella neonata Repubblica di Galaad: garantire una discendenza alla élite dominante. Il regime monoteocratico di questa società del futuro, infatti, è fondato sullo sfruttamento delle cosiddette ancelle, le uniche donne che dopo la catastrofe sono ancora in grado di procreare. Ma anche lo Stato più repressivo non riesce a schiacciare i desideri e da questo dipenderà la possibilità e, forse, il successo di una ribellione. Mito, metafora e storia si fondono per sferrare una satira energica contro i regimi totalitari. Ma non solo: c’è anche la volontà di colpire, con tagliente ironia, il cuore di una società meschinamente puritana che, dietro il paravento di tabù istituzionali, fonda la sua legge brutale sull’intreccio tra sessualità e politica. Quello che l’ancella racconta sta in un tempo di là da venire, ma interpella fortemente il presente.

 

lincoln-ne-bardo-saunders
Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Agosto, 2017
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
352
Prezzo: 
18,50€
ISBN: 
9788807032547
Genere: 
Narrativa 
Traduttore: 
Cristiana Mennella

2017 – Vincitore – The Man Booker Prize

Febbraio 1862, la Guerra Civile è iniziata da un anno, e il Presidente degli Stati Uniti, Abraham Lincoln, è alle prese con ciò che sta assumendo i contorni di una catastrofe. Nel frattempo Willie, il figlio prediletto di undici anni, si ammala gravemente e muore. Verrà sepolto a Washington, nel cimitero di Georgetown. A partire da questa scheggia di verità storica – i giornali dell’epoca raccontano che Lincoln si recò nella cripta e aprì la bara per abbracciare il figlio morto –, George Saunders mette in scena un inedito aldilà romanzesco popolato di anime in stallo.

 

 

 

 

Questo è quanto. Ringrazio i siti che ho spulciato; Vanity Fair, Rivista Studio, GQ Italia, Robinson, Rock’n’ Read, il Post, librinews, Tuttolibri, Esquire, Il Libraio, Panorama.

Ovviamente la mia non può che essere una lista parzialissima e, ammetto, c’è un po’ del mio.

E voi? Cosa ne pensate? Ve ne manca qualcuno, o meglio, ne avete letto qualcuno?

Buon 2018 a tutti!

😉

 

 

Annunci