L’amante di Lady Chatterley

amante-lady-chatterley-librolady-chatterleys-lover-film

L’opera letteraria più scandalosa del secolo scorso, argomento tabù per antonomasia, il romanzo di David Herbert Lawrence fu bandito dalla Gran Bretagna – senza contare le accuse di oscenità, i processi e le condanne contro il creatore – per riapparirvi solo nel 1960. Per fortuna c’erano gli editori fiorentini che fecero uscire clandestinamente il romanzo nel 1928. A scioccare i lettori non tanto l’amore extraconiuigale tra una nobildonna e il suo guardiacaccia, quanto la descrizione di dettagli espliciti dei rapporti sessuali tra i due protagonisti e la trattazione del desiderio sessuale femminile in tutte le sue sfumature.

Sorvolando sulle varie trasposizioni EROTICHE (una francese del 1955 e una del 1981) e una fiction, parliamo della versione cinematografica più recente.

Nel 2015 la BBC, già cornice privilegiata per gli adattamenti cinematografici della grande letteratura, con la regia di Jed Mercurio adatta il romanzo chiamando Richard Madden (Rob Stark per intenderci) e Holly Grainger.

La versione cinematografica risulta mediocre, superficiale e patinata. Adattata a Love story per il grande pubblico perde totalmente la forza rivoluzionaria, gli aspetti di critica sociale insiti nella fonte letteraria, così come il contrasto fra il rigoroso codice morale della classe aristocratica e l’irrompere di una passione vitalistica. Inoltre la pellicola sorvola sul personaggio di Clifford (che segue una sua logica rigorosa) e della signora Bolton (che non giudica Connie e si prenderà cura del suo padrone donandoci il ritratto di una donna apparentemente di secondo piano quando possessore di altrettanta passione). Lawrence dedica loro dei monologhi lunghi capitoli che li rendono specchio della condizione sociale che rivestono, senza di loro il romanzo sarebbe sbilanciato. E ancora, nel film Connie vuole fuggire con Oliver, sposarlo e fargli riconoscere il bambino… assurdo per l’epoca tanto quanto la conclusione che Sir Clifford concederà loro il divorzio.

Dunque la trasposizione cinematografica non rende giustizia all’opera di Lawrence, ma io direi che non rende giustizia a Connie e a Oliver.

Annunci